Viaggio in fondo alle stelle 2




No, non stiamo parlando del romanzo omonimo del 1979 dello scrittore statunitense John Maddox Roberts. Però, in effetti, la citazione non è causale: in questo articolo farete conoscenza con un software che permette di sperimentare l’esplorazione di luoghi inesplorati dello spazio profondo.

Si tratta di un programma di simulazione dello spazio profondo, che permette di esplorare l’universo in tutte e tre le dimensioni. Partendo dal pianeta Terra, magari girandoci intorno, per giungere alle galassie più lontane.

La cosa più spettacolare è che le aree dell’universo conosciuto sono rappresentate usando veri dati astronomici. Per esempio, gli oggetti celesti noti sono rappresentati utilizzando i dati dei cataloghi ufficiali: come le galassie (NGC / IC), le stelle (HIPPARCOS), gli ammassi stellari, le nebulose, i pianeti (sia quelli nostri che gli esopianeti più vicini). Le superfici e i paesaggi dei pianeti e delle stelle utilizzano dati reali provenienti dalle sonde spaziali.

L'Italia vista dallo spazio.

L’Italia vista dallo spazio.

Per quelle regioni di cui ancora non sappiamo nulla, invece, il sistema se la cava generando una serie di stelle e pianeti plausibili, compreso anche una probabile distribuzione di terre e altre caratteristiche morfologiche.

Se questo non vi basta, sappiate che il moto orbitale dei pianeti e stelle è calcolato in tempo reale, ed è possibile accelerare, rallentare o invertire il flusso del tempo.

La stella WOLF 1061.

La stella WOLF 1061.

In Space Engine troverete milioni di galassie, migliaia di miliardi di stelle, innumerevoli pianeti – tutti disponibili per l’esplorazione. L’osservatore è libero di muoversi nell’universo, e la transizione tra qualsiasi corpo celeste e per qualsiasi scala avviene con animazioni molto fluide.

Si può addirittura atterrare sui pianeti, sulle lune o provare a posteggiare su di un asteroide. Guardare i paesaggi alieni ed essere spettatori di strani e inusuali fenomeni celesti. Potete persino pilotare astronavi, e destreggiarvi con navette da esplorazione nell’atmosfera!

Si può viaggiare dentro la galassia.

Si può viaggiare dentro la galassia.

Basta premere F3 sulla tastiera per avere accesso alla ricerca di oggetti celesti per nome, oppure alla ricerca di stelle in un raggio intorno alla propria posizione. La mappa, scalabile dell’Universo, è accessibile in un comodo browser in cui viene presentato l’intero sistema planetario.

Si può far ruotare la Galassia su sé stessa.

Si può far ruotare la Galassia su sé stessa.

Il software permette di consultare le descrizioni di molti oggetti conosciuti, e fornisce anche la capacità di estendere tali informazioni con dati inseriti dall’utente. Si può arrivare a rinominare e a descrivere qualsiasi oggetto si trovi nella propria esplorazione, compresi quelli generati dal sistema.

A tutto ciò va aggiunto che il software fa uso di modelli volumetrici tridimensionali per le galassie e le nebulose dotate di una certa quota parte di polvere interstellare.

L'ingombro della galassia come nebulosa è calcolato con precisione.

L’ingombro della galassia come nebulosa è calcolato con precisione.

Insomma, cosa aspettate a scaricarlo? È GRATIS!


Marco Spedaletti

Informazioni su spotlessmind1975

Progettista, analista e sviluppatore, ho ideato e gestito soluzioni innovative per clienti di primaria importanza, privati e istituzionali, utilizzando diverse tecniche e linguaggi di programmazione. Attualmente sono consulente per la stesura di offerte tecniche mirate, e libero professionista orientato alla soluzione di problemi attraverso l’utilizzo dei computer (Software Problem Solver).