Operativo vs letterario: qual è il migliore? 1




In questa puntata analizziamo una differenza importante tra un’avventura testuale e un librogioco, così come è stata esposta in questo messaggio, e verifichiamo se costituisce un limite nella traduzione delle avventure testuali in librigioco.

Ogni comando è un ordine impartito al personaggio; la risposta del computer è l'esito di tale ordine.

Ogni comando è un ordine impartito al personaggio; la risposta del computer è l’esito di tale ordine.

Come è noto a chi vi abbia giocato almeno una volta, le avventure testuali sono “operative”. Cosa significa? Significa che noi diamo comandi al nostro personaggio, per mezzo di inserimenti manuali, e il personaggio reagisce ai nostri ordini. In altre parole, l’approccio è quello di comandare l’alter-ego affinché si comporti in un certo modo nel mondo simulato. Se vogliamo che il personaggio prenda un determinato oggetto, per esempio una bottiglia, non dobbiamo far altro che digitare prendi la bottiglia.

In termini di gioco, ciò regala una possibilità di controllo molto fine: possiamo decidere cosa il personaggio può fare, e quando e in quale ordine.

In questo esempio, le scelte sono tre: non è detto, però, che non ve ne sia qualcun'altra migliore...

In questo esempio, le scelte sono tre: non è detto, però, che non ve ne sia qualcun’altra migliore…

Al contrario, i librigioco sono invece opere letterarie che procedono senza mai abbandonare il corso della storia. Il giocatore manovra il personaggio ma viene portato per mano lungo la narrazione. Tornando all’esempio di prima, se vogliamo che il personaggio prenda un determinato oggetto, ma l’autore non l’ha previsto, allora non potremo farlo. A volte l’autore si prende anche delle libertà, come ad esempio lasciarci la scelta tra due opzioni che non ci convincono.

Tornando al nostro progetto di un traduttore, è chiaro che il passaggio dall’avventura testuale al librogioco apporterà uno spostamento dall’ambito operativo a quello letterario. Pur tuttavia, ogni paragrafo potrebbe avere un certo numero di opzioni, una varietà tale da non dar l’impressione di esser limitati.

Si avrà una sorta di operatività letteraria che, come nel caso della rivelazione degli enigmi, potrebbe portare a una nuova forma letteraria.


Marco Spedaletti

Informazioni su spotlessmind1975

Progettista, analista e sviluppatore, ho ideato e gestito soluzioni innovative per clienti di primaria importanza, privati e istituzionali, utilizzando diverse tecniche e linguaggi di programmazione. Attualmente sono consulente per la stesura di offerte tecniche mirate, e libero professionista orientato alla soluzione di problemi attraverso l’utilizzo dei computer (Software Problem Solver).